Terravecchia

L’ Associazione Culturale Terravecchia con il patrocinio del Comune di Frasso Telesino, ha riportato in vita la manifestazione artistico culturale denominata Terravecchia, riproponendo l’originale manifestazione, che tra il 1983 e il 1987, ha prodotto più di 40 interventi artistico-ambientali che sono ancora oggi presenti e arricchiscono i vicoli dei vecchi quartieri.

La manifestazione prende il nome dal vecchio quartiere di “Terravecchia”, primo insediamento del centro abitato di Frasso Telesino e dove furono realizzati i primi “murales” ad opera di diversi artisti affermati ed emergenti.
Nelle successive edizioni l’esperimento si diffuse nei vari quartieri che via via si arricchirono di opere di artisti prestigiosi quali Omar Galliani, Roberto Barni, Serse Roma, Louise Bec, Francois Lamore, Thomas Lange ed altri.
Le cinque edizioni della Manifestazione TERRAVECCHIA che si sono svolte tra il 1983 e il 1987, organizzate dall’allora Sindaco prof. Carmine Calandra, hanno prodotto opere d’arte contemporanea di rilievo che segnano i vicoli e le strade cittadine e che hanno trasformato il centro abitato di Frasso Telesino in una mostra permanente all’aperto dove l’arte si confonde con la quotidianità della vita dei cittadini, con l’uomo al centro del tema in ogni edizione.

La manifestazione ebbe il proposito di suscitare occasione di vita comune che consentiva pure agli abitanti di fruire dei valori propri dell’arte, instaurando rapporti di intesa cordiale tra cittadini ed artisti, ponendo l’attenzione verso la memoria storica delle sue stesse origini.

La Manifestazione nasce dall’idea di utilizzare l’arte, la musica, la gastronomia come strumenti per la conoscenza e la tutela del nostro territorio montano per salvaguardarlo e da utilizzare come risorsa economica, capace di apportare crescita e sviluppo per l’intera area e per la valorizzazione dei prodotti tipici locali del nostro territorio.

La manifestazione rappresenta un itinerario turistico integrato che valorizza le risorse del territorio proponendo un percorso di qualità, un viaggio sensoriale visivo e di sapori, attraverso i vecchi vicoli e gli slarghi del vecchio borgo.

Con lo stesso spirito di allora e con rinnovata energia e vitalità un gruppo assai eterogeneo di artisti diversi del mondo artistico e della Street art, per linguaggi, media espressivi e nazionalità, sono stati selezionati per realizzare nuove opere permanenti dedicate a Terravecchia, corrispondendo alla legittima necessità di cultura dei frassesi e di coloro che intendono ancora fruire dei valori dell’arte e dell’impegno creativo in un contesto unico, fatto di vita quotidiana e di interessanti occasioni di incontro e di scambio reciproco.